x
Caricamento...

IL CAPPOTTO INTERNO: UNA SOLUZIONE PER UNA CASACLIMA

Il cappotto interno è spesso l’unica soluzione praticabile per coibentare una casa certificata CasaClima. L’isolamento dall’interno pur essendo a volte l’unica alternativa possibile resta una soluzione di ripiego.

Molti i motivi:

 

  • Il muro retrostante rimane freddo e quindi il problema della condensa interstiziale è sempre presente in presenza di alti tassi di umidità (bagni, cucine, ambienti poco aereati)
  • L’isolamento della parete deve essere eseguito con la massima precisione per evitare discontinuità e ponti termici
  • Spesso il cappotto interno va posato in una parete con gli infissi: il raccordo tra questi due elementi deve essere eseguito con cura per evitare la formazione di muffa.

 

L’agenzia CasaClima prescrive obbligatoriamente l’installazione della ventilazione meccanica controllata (vmc) nelle abitazioni certificate dove si posa un isolamento dall’interno: per verificare la tenuta all’aria dell’involucro occorre eseguire il blower door test. Questa verifica strumentale ci permette di sapere se l’edificio è sigillato o se ha delle perdite di aria (spifferi) dovuti alla cattiva esecuzione delle opere.

 

Potrà apparire un obbligo eccessivo ma non lo è. La vmc è una assoluta garanzia per la salubrità degli abitanti e la durabilità dei materiali costruttivi e di isolamento. Grazie alla ventilazione meccanica controllata si può tenere sotto controllo il tasso di umidità della propria casa 24 h su 24 ed evitare così che si formino muffe nei ponti termici risolti parzialmente o dietro all’isolamento interno.

 

Il costo di una ventilazione meccanica controllata non è elevato né in fase di installazione né per i consumi elettrici di funzionamento: è un semplice ventilatore dotato di scambiatore di calore per recuperare l’energia dell’aria in espulsione che viene ceduta all’aria nuova e pulita che viene immessa nella vostra casa.